Chiara Giovando (Pegarun) prima a Forno Canavese

Nuova vittoria per il Pegarun per Chiara Giovando, ecco il resoconto del presidente Giorgio Pesenti

Forno Canavese Torino domenica 24 marzo 9,5 km d+ 210 metri. Dopo otto giorni dal trionfo nell’Ultrabericus trail sulla distanza di una manciata di chilometri oltre la distanza classica della maratona di 42 km a Forno Canavese Giovando calza di nuovo le scarpette da gara e su una distanza a lei non congeniale di 9,5 con un d+ 250 metri ha fatto valere il peso di essere campionessa mondiale master di ultraskymarathon, per sua fortuna e impegno in questo periodo è sorretta da una notevole forma atletica e mentale e questo fatto l’ha fatta emergere anche in questa gara breve, si è imposta in 39’02”. Argento per Cavalieri Sara Giulia team Durbano gas in 40’38” e bronzo per Arvat Elisa 41’05” società Pont Saint Martin. Nei maschi vince Mazzon Marco tempo 32’45” secondo Bozza Vezio 33’17 team Berardo Aldo terza piazza per Mongiovetto Mikael team ATL. Pont Donnas.

COSA NE PENSI

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*