Atleti da 32 nazioni per il 25° Meeting di Nembro

Croazia, Liberia, Gran Bretagna, Stati Uniti d’America, Portogallo, 32 nazioni presenti, basta questo numero per comprendere l’importanza raggiunta dal Meeting Internazionale Città di Nembro che il 2 agosto toccherà l’ambito traguardo della venticinquesima edizione. Un appuntamento con la grande atletica come sempre messo in campo dall’Atletica Saletti.

Quasi duecento atleti scenderanno sulla pista del centro sportivo Saletti, molti con tempi di livello assoluto, i cento metri maschile potranno contare su Emanuel Matadi (Liberia) che conta un personale di 9”98 o sui 10”28 di Freider Fornasari (Triveneto Trieste).

Nei 400 metri scenderà in pista lo statunitense Noah Williams con un personale di 45”04 e il giamaicano Rusheen McDonald con 45”43, 400 metri che saranno una delle gare più ‘internazionali con atleti provenienti, oltre che dagli Stati Uniti e Giamaica, dal Marocco, Canada, Croazia, Gran Bretagna, Bosnia Erzegovina, Italia, Portogallo.

Per quanto riguarda gli atleti di casa sarà interessante vedere come Samuel Medolago, Nadir Cavagna e Sebastiano Parolini riusciranno a destreggiarsi in un 3000 metri ricco di stranieri con il keniano Samwel Masai che conta su un 7’35”00. Sempre nei 3000.

Passando alle donne nei 100 metri ci saranno due frecce giamaicane a presentarsi ai blocchi di partenza, Shokoria Wallace (11”09) e Natascia Morrison (11”10). Negli 800 metri tra le favorite alla partenza ci sarà l’australiana Ellie Sanford (2’01”98). Nei 3000 metri Nadia Battocletti misurerà la propria condizione in vista dei campionati europei di Monaco.

Insomma tante gare e tante sfide a livello internazionale che prenderanno vita il prossimo 2 agosto.

Le dichiarazioni:

Qui le dichiarazioni delle autorità presenti alla conferenza stampa di presentazione della manifestazione

Il Vicesindaco Sara Bergamelli ha voluto sottolineare il legame ormai profondo tra il Nembro e il meeting. “Per noi ormai l’appuntamento con il meeting è un appuntamento al quale siamo molto legati, anzi Nembro è il Meeting di atletica leggera che vede decine di volontari adoperarsi per questo appuntamento che porta il nome del nostro paese in giro per l’Italia e non solo”.

Gianni Mauri, presidente del Comitato Regionale Fidal ha invece elogiato il lavoro fatto in questi anni: “Nembro è un pezzo di me, qui ho visto e vissuto tanti meeting e Nembro è diventato un appuntamento fisso per l’atletica Lombarda e nazionale. Il merito va ad Alberto Bergamelli che in questi anni ha creduto nel lavoro fatto con i suoi collaboratori ed ha portato a Nembro il meglio dell’atletica nazionale e internazionale. Sulla pista oggi intitolata a Jerry Bertocchi si sono viste gare di assoluto livello e credo che anche quest’anno vedremo tante competizioni di prestigio”

Alberto Bergamelli ha chiuso la conferenza stampa sottolineando il duro lavoro fatto da tutti i volontari in questi 25 anni di Meeting: “In questi anni il meeting è cresciuto soprattutto grazie a tutte le persone che ruotano attorno alla società dell’Atletica Saletti. Ognuno vuole portare il proprio contributo per dare una mano alla buona riuscita della manifestazione. Un lavoro lungo e faticoso e per questo ringrazio i miei collaboratori che ci mettono l’anima per raccogliere le iscrizioni per valutare ogni aspetto del meeting e che sono sempre pronti a mettersi a disposizione. Quest’anno avremo atleti che arrivano da 32 nazioni e in alcuni casi abbiamo persino dovuto dire di no visto che ormai non c’era più spazio, ho dovuto ad esempio dire di no ad un gruppo di velocisti cinesi di tutto rispetto che sarebbero venuti a gareggiare al meeting di Nembro. Questo fa capire come il Meeting sia diventato un appuntamento fisso a livello internazionale grazie ad una formula che alla lunga ha pagato. Noi non abbiamo mai puntato sugli ingaggi ma sul riconoscimento del premio, se vuoi venire a gareggiare a Nembro sai che c’è questo premio e questa scelta credo sia stata vincente. Prepariamoci ora a vivere un Meeting che sarà sicuramente di alto livello”.

COSA NE PENSI

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*