La pioggia non è riuscita a rovinare l’ultima grande classica della stagione. Elisa Desco e Cristian Minoggio vincono la prova principe, Elisa Sortini e Luca Cagnati si impongono sulla half marathon, mentre Dionigi Gianola e Elisa Compagnoni hanno messo la loro firma sulla Sassella Trail da 12km. Numeri impressionanti per la kermesse podistica più partecipata e internazionale della provincia al centro delle alpi: 2500 runner da 28 differenti nazioni. Rigamonti (leader nella produzione della Bresaola della Valtellina IGP) main sponsor dell’evento. Nel post gara festa grande in Piazza Garibaldi.

Elisa Desco

Il ritorno di Elisa Desco, la prima volta di Cristian Minoggio. Due piemontesi vincono la prova marathon del Valtellina Wine Trail, una prova by night che la pioggia non è riuscita a rovinare. Tantissimo pubblico ha fatto da cornice alla sesta edizione della super classica sondriese che ha visto promossa sul campo la scelta di posticipare le gare da 21 e 42 km. Per la magia del tramonto tra le vigne, appuntamento all’anno prossimo, ma il vedere un lungo serpentone di lucine sfilare tra i filari è l’immagine indelebile di un evento che piace e ogni anno si rinnova.

Cristian Minoggio

La cronaca di gara ha visto nei primi chilometri il brianzolo Danilo Brambilla impostare un ritmo a dir poco sostenuto. L’esperienza di Minoggio, migliore skyrunner italiano della stagione, è però emersa portando l’atleta della Valetudo al comando. Conquistata la testa della corsa il portacolori della Valetudo Serim non l’ha più persa. Per lui successo di giornata in 3h16’40”. A completare il podio Andrea Reiterer (3h22’50”) e Danilo Brambilla (3h28’37”). Hanno strappato un piazzamento d’alta classifica anche per Alessio Rigamonti 4° e Matteo Longhi 5°.

L’arrivo di Elisa Desco

Nella gara in rosa la favorita di giornata Elisa Desco non ha disatteso le aspettative della vigilia. Già vincitrice nel 2016, la forte runner piemontese ormai bormina d’adozione, non ha lasciato alle rispettive avversarie nemmeno il beneficio del dubbio. Prima dal primo all’ultimo metro ha stravinto in 3h48’42”. Atletica Alta Valtellina grande protagonista sul podio grazie al secondo posto dell’ex biker Sara Palfrader (4h22’04”). Terza al termine di una strepitosa rimonta l’intramontabile Giuliana Arrigoni (4h43’05”).

Nella Half Luca Cagnati & Elisa Sortini come da pronostico:

Pioggia doveva essere e pioggia è stata per la gara da 21km partita alle 14 da Chiuro. Se i primi sono riusciti a tagliare il traguardo senza prendersi nemmeno una goccia, i concorrenti nella pancia del gruppo hanno dovuto affrontare l’ultima parte del viaggio verso Piazza Garibaldi sotto l’acqua. Una mezza ancora più dura e più epica; una mezza da raccontare agli amici. 1180 storie, tantissimi ricordi, una grande emozione per la gara da sempre più partecipata di questo mitico evento.

Podio maschile della Half

Davanti, come da pronostico, il bellunese Luca Cagnati ha subito sgranato il gruppo di testa. Stesso copione anche nella gara in rosa con la locale Elisa Sortini intenzionata a incidere il proprio nome anche nell’albo d’oro della 21 dopo il successo 2016 sulla prova marathon. Nel finale, quando la stanchezza cominciava ad affiorare, Cagnati ha perso gran parte del vantaggio accumulato, ma è comunque riuscito a conquistare uno storico poker. Proprio così, con il primo posto odierno l’atleta del Valli Bergamasche Leffe ha vinto per la quarta volta la bella kermesse valtellinese. Per lui un finish time di 1h30’23”. Staccato di soli 3” il bresciano Filippo Bianchi (Libertas Valsabbia), mentre terzo a 5” dal vincitore è giunto l’altro alfiere del Valli Bergamasche Leffe Massimiliano Zanaboni. Alle loro spalle Eros Radaelli 4° e Mirko Bertolini 5°.

Elisa Sortini

Finale di stagione in bellezza per l’azzurra di corsa in montagna Elisa Sortini, prima in 1h41’08”. Sul podio con lei Mery Ellen Herman del Santi Nuova Olonio (1h52’59”) e la bormina Sara De Lorenzi (1h59’07”). Quarta e quinta piazza per Monia Acquistapace e Jessica Tieni.

Dionigi Gianola & Elisa Compagnoni vincono il Sassella Trail:

Valtellina Wine Trail non è solo “long distance”. Ad alzare il sipario sulla 6ª edizione ci hanno pensato i 700 della 12k. Difficile chiamarla prova di contorno quella disegnata nelle vigne e tra i filari che da Castione Andevenno portano sino al capoluogo valtellinese.

Elisa Compagnoni

Nel percorso più breve, ma non per questo meno suggestivo, hanno vinto il premanese Dionigi Gianola e la furvese Elisa Compagnoni. Se il primo ha dovuto guardarsi le spalle da un’agguerrita concorrenza, la seconda si è potuta godere in solitaria la cavalcata tra le 5 cantine toccate da questa prima gara (Boffalora-Terrazzi Alti, Menegola, Alfio Mozzi, Piatta, Sassi Solivi Cooperativa agricola di Triasso).

Dionigi Gianola

Cronometro alla mano Gianola ha tagliato il traguardo di Piazza Garibaldi in 57’00”, mettendo dietro Christian Lucchini dell’Atletica Alta Valtellina (57’27”) e Mattia Sottocornola dell’Atletica Lecco Costruzioni (57’37”). Molto bene sono andati pure Diego Rossi 4° e Luca Malgarida 5°.

Al femminile Elisa Compagnoni dell’Atletica Alta Valtellina ha invece stoppato il cronometro sul tempo di 1h04’06” mettendo in fila Elena Peracca dell’Atletica Centro Lario (1h15’00”) e Gaia Sanzogni del Corrintime in (1h15’51”). Hanno completato la top five Alessandra Valgoi 4ª e Cinzia Salvadori 5ª.

da corsainmontagna.it